Errore
  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

Breve storia - motivi di una scelta

Nel 2009, dopo la perdita del coniuge Dino Cusin, Adele Delfino con il lascito del marito costituisce la FondazioneEmmaus Dino Cusin, a coronamento dell’impegno da sempre dedicato ai giovani e alle attività educative.

Adele Delfino aveva fondato nel 1994 l’Associazione Emmaus di volontariato ONLUS (che aveva ricevuto nel 2010 attestato di benemerenza civica dal Comune di Milano), per attivarsi in collaborazione con gli enti pubblici e portare avanti la lunga esperienza nel campo dell'educazione orientata in senso cristiano e della promozione umana, perchè convinta che educando i giovani si ricostruisce la società.

Le attività culturali che Adele ha svolto dapprima in ambito scolastico, di oratorio e del tempo libero nei confronti dei ragazzi e dei giovani, sono state ampliate dall'Associazione (giornalini, spettacoli, filmati, giochi, sport, visite guidate a luoghi di notevole interesse artistico e paesaggistico, convegni, meeting, concerti, mostre, corsi, il sito internet, il notiziario "Il cammino di Emmaus", saggi, audiolibri, l'accoglienza e l'animazione di gruppi giovanili presso Casa Emmaus come partner della Fondazione Emmaus, proprietaria delle strutture situate a Maccagno sulla riva lombarda del Lago Maggiore provincia di Varese.

Oggi Fondazione e Associazione collaborano sovente in partenariato con il fine di promuovere la persona umana e contribuire alla sua piena realizzazione. L'Associazione Emmaus ritiene che, in questo nostro tempo, emerga un grande bisogno di "educazione" per recuperare alcuni valori della nostra identità, nobili ma smarriti, e orientare i giovani a non massificare il pensiero ma imparare a discernere con libertà e criticità; a esercitare con sacrificio la volontà, attivasi nell'impegno operoso mettendo a frutto la loro energia inesauribile, educarsi per poter diventare capaci di educare, esercitarsi a condividere con gli altri ciò che siamo e ciò che possediamo.

Utilizziamo il web come canale di comunicazione, per offrire anche il nostro contributo all'evangelizzazione della cultura.

Siamo consapevoli delle difficoltà: i media con alcuni loro programmi disorientano le persone, in particolare le fasce giovanili, quasi istigandole al nichilismo o a scelte e a comportamenti ben lontani dal Vangelo. Per questo,  intendiamo proseguire in questo impegno. Ci piace ricordare una frase con cui il Card. Camillo Ruini sottolineava l’importanza dell’opera  educativa “Abbiamo bisogno di educazione, non tanto per essere buoni cittadini o buoni cattolici, ma semplicemente per essere uomini”.

Una figura di riferimento importante per noi è quella di San Giovanni Bosco, col suo metodo educativo “preventivo”, convinti che sia meglio prevenire che curare.

Intendiamo dialogare con semplicità con tutte le persone e tutte le culture. Tendiamo a seguire la linea del cuore, della poesia, della bellezza,  certi che l’amore eleva, costruisce, trasforma; certi che Dio ama tutti  e desidera  entrare in contatto con ogni  persona, credente o non credente, scettica o in ricerca, poiché la verità e il bene albergano nella coscienza di ogni uomo sincero.

Ci siamo dati il nome “Emmaus” rifacendoci all’episodio che narra la Sacra Scrittura, in cui due discepoli dubbiosi, in cammino verso Emmaus, si accompagnavano inconsapevolmente a Gesù che li ammaestrò e infine lo riconobbero allo spezzare del pane. Ci piace sottolineare che è nel momento della convivialità che vi è stato l’incontro tra Dio e l’uomo.

Con l’istituzione dell’ Eucaristia, Gesù ha inteso insegnarci a con-dividere, a farci pane, farci dono, essere luce riflessa del Dio amore, Padre di tutti.

 

RELAZIONE MISSIONE SVOLTA NEL 2017 DA FONDAZIONE

Per illustrare meglio la missione della Fondazione Emmaus Dino Cusin, premettiamo ciò su cui proprio non siamo impegnati e cioè l’ambito sanitario e socio-sanitario.

Le nostre attività si svolgono secondo il nostro Statuto depositato in R.L. che in concreto constano nel dedicarsi ad opere socialmente utili. Citiamo l’Art.2 “ Al centro di ogni iniziativa verrà posto il bene della persona umana, in particolare dei giovani e delle giovani famiglie, soprattutto se hanno problemi di natura economica, psicologica o disabilità… “

Come? Utilizzando con discernimento le strutture che possiede la Fondazione. Si premette che l’acquisto degli immobili e le ristrutturazioni sono state possibili a seguito della iniziativa di costituire una Fondazione con l’eredità lasciata alla moglie Adele Delfino e al figlio Riccardo Cusin dal defunto Dino Cusin. Infatti abbiamo edificato e ristrutturato immobili, ma la gestione dell’ospitalità è affidata ad Emmaus service s.r.l. che collabora strettamente con la Fondazione e offre questi immobili per vacanze o scopi solidaristici e formativi a costi calmierati.

Ancora l’ art. 2 “diffondere la cultura orientata cristianamente, perché convinti che lo stile cristiano sia una maniera per abitare il mondo” Riteniamo fondamentale  questo articolo dello Statuto della Fondazione,  perché  chiarisce per quale motivo Adele Delfino Ved. Cusin e attuale Presidente, sia stata spinta, libera dagli egoismi del mondo,  a devolvere un capitale che le sarebbe appartenuto,  a una Fondazione da lei stessa creata (sia per onorare il marito, sia per offrire un contributo alla comunità.)

Chiariamo da dove vengono i proventi utili a gestire in modo sano questa Fondazione:

I proventi materiali e immateriali  di cui la Fondazione può disporre, provengono a Milano da  affittanze a studenti  di alcune camere, ricavate dalla ristrutturazione di una palazzina  acquistata dalla Fondazione  proprio allo scopo di offrire agli studenti che provengono spesso dal Sud e sono lontani dalle loro famiglie, un luogo dignitoso e silenzioso che consenta loro di seguire agevolmente il corso di studi prescelto; In quegli spazi la Fondazione ha organizzato e preparato pacchi dono da elargire a famiglie con bimbi in accordo con la Casa delle Associazioni del Municipio 5.

Altri proventi derivano  a Maccagno con P.V. –VA dall’ affitto di un immobile ad uso ristorante denominato “Italia”. I ricavi sono destinati a fini sociali.

Altre  strutture a Maccagno di proprietà di  Fondazione Emmaus Dino Cusin  sono:

- una Casa di spiritualità, aggregata per lunghi anni alla Federazione Italiana Esercizi Spirituali (F.I.E.S.), utilizzata ai fini dell’educazione cristiana dei giovani, edificata  oltre 30 anni fa. Secondo il dettato dello Statuto di Fondazione, lo scopo di questa struttura è “contribuire alla crescita, all’educazione, all’istruzione e alla formazione giovanile”  Quest’anno,  la Fondazione ha  progettato di ammodernare, ristrutturare, e  riqualificare Casa Emmaus come Ostello per la gioventù nel corso del 2018,  in quanto i gruppi giovanili degli oratori sono diminuiti, (riteniamo per motivi storicamente e socialmente verificabili) pertanto la Fondazione continuerà ad ospitare giovani, dando occasione a chi ha difficoltà economiche di essere ospitato per un breve soggiorno di studio, di cultura, di sport, di religione, di riposo in un ambiente sano e accogliente, dotato di quanto necessario a svolgere questo servizio e che è situato nei pressi della riva  Lago Maggiore, delle Isole Borromee, della frontiera, dai verdi e freschi monti e valli circostanti , innevati d’inverno e attrezzati per attività sportive. La posizione di questa struttura, consente anche l’esplorazione del territorio e la scoperta delle sue specialità agroturistiche. Con la collaborazione in partnership di Associazione Emmaus, nel 2017 Casa Emmaus ha accolto 2 gruppi giovanili parrocchiali per l’educazione cristiana, 3 gruppi fidanzati e famiglie per la formazione matrimoniale, 2 gruppi scout per l’educazione al volontariato, 1 gruppo disabili/ accompagnati per l’educazione all’autosufficienza, 3 gruppi di cristiani protestanti costituiti da giovani e adulti provenienti dall’estero per l’educazione e il confronto sui valori cristiani.

- un immobile, ex albergo,  dal quale abbiamo ricavato appartamentini vacanze idonei al ceto medio, poiché la Fondazione pratica prezzi calmierati rispetto ad enti profit. Inoltre vengono ospitati a turno degli operai che lavorano spesso nelle vicinanze. I ricavi sono destinati alla conservazione delle strutture, utili a dare continuità all’opera della Fondazione e a contribuire a sostenere le spese del personale, delle tasse, delle piccole aziende di servizi che sono connesse a questa attività, infine per ricavare quanto necessario a consentire opere di sostegno nei confronti delle persone (anziani, pensionati, comunque in difficoltà economiche che ci chiedono aiuto).

-   una palazzina costituita da 4 appartamenti, priva di barriere architettoniche. Al tempo, la Fondazione l’ aveva  edificata allo scopo di poter alloggiare per vacanze anziani e disabili accompagnati. Per evidente incapacità della nostra organizzazione, oppure per motivi ambientali o la difficoltà di trovare assistenza in caso di bisogno, abbiamo avuto scarse richieste. Inoltre, In uno degli appartamenti,  è entrato un abusivo che ha avuto problemi con la Giustizia, e vi ha alloggiato con la famiglia (due figli minorenni) per quasi tre anni fino a quanto è intervenuto lo sfratto coatto.  Pertanto la Fondazione sta cercando di rimodulare le utenze con finalità alternative. Infatti, restando gli appartamenti inutilizzati, la piccola e bella struttura, sarebbe solo un costo per la Fondazione.  

Per la gestione commerciale degli immobili e per curare la loro manutenzione ordinaria, la Fondazione ha   un contratto di affitto di ramo d’azienda con Emmaus Service s.r.l.  che, su indirizzo della Fondazione stessa, pratica agli utenti costi calmierati.

Rendiamo noto che nel corso del 2017 la Fondazione ha sostenuto a Maccagno  alti costi per la ristrutturazione conservativa  di un immobile fatiscente, ma legato ai beni ambientali, che aveva acquistato all’asta anni addietro. Oggi fa bella mostra di sé un edificio riqualificato, circondato da giardino che affaccia sulla provinciale. Il complesso,  denominato “Antica strada” ha  appartamenti disponibili in affitto o in vendita. Lo scopo è recuperare i costi affrontati, poiché sono stati utilizzati beni mobili della Fondazione. Uno scopo secondario conseguito con la realizzazione di quest’opera,  è stato quello di migliorare l’ambiente della cittadina di Maccagno, idonea al turismo lento e al turismo popolare, e di renderla paesaggisticamente più attrattiva, dato il valore storico della graziosa struttura e la bellezza del  giardino che affaccia sulla Provinciale.

La Missione della Fondazione di voler prodigarsi in opere socialmente utili, è confermata dal fatto che Le strutture di immobili  messe a disposizione del pubblico sono tutte  funzionali ad opere socio-educative. Lo testimoniano anche i segni sparsi ovunque: immagini sacre, riflessioni, icone, quadri, statue e soprattutto il tipo di utenze.

A tal fine la Fondazione:

-          Offre alle Parrocchie della Diocesi e anche fuori Diocesi Casa Emmaus,  ambiente idoneo dove ritrovarsi con i loro giovani per la formazione cristiana. Di educazione cristiana si è  occupata la Fondatrice  per lunghissimi anni, anche prima della nascita della Fondazione, sia come insegnante di religione, catechista parrocchiale che con l’Associazione Emmaus volontariato non profit, oggi partner della Fondazione stessa. Attualmente, sulla scia della modernità, la Fondazione utilizza i social per offrire al pubblico spunti e meditazioni che orientino all’amore per Dio e per il prossimo.

-          Consente ai giovani che viaggiano col turismo lento di trovare un porto sicuro al loro peregrinare

-          sia a Maccagno che a Milano ha dato e dà  lavoro a diverse aziende locali, a maestranze  e professionisti connessi con la sua attività

-          Consente un lavoro remunerativo e costante  a tre dipendenti e, nell’indotto, ad artigiani e piccole imprese (pulizia, lavanderia) e a magazzini dai quali acquista attrezzature, arredi e corredi

-           Copre la mancanza di alloggi popolari nella località Maccagno con P. V.

Riteniamo  che “fare impresa” con questa modalità distributiva,  sia utile alle persone che ne usufruiscono e a quelle che vi lavorano; infine anche  allo Stato e ai Comuni che incassano le tasse.   

Ultimamente, come già accennato,  la Fondazione ha stabilito una partnership con Associazione Emmaus volontariato,  che organizza per lei, senza scopo di lucro, eventi culturali ed educativi (concerti, laboratori teatrali, mostre, spettacoli, cene dell’amicizia, ecc.) Vengono create occasioni per riunire le persone, organizzando incontri gastronomici, feste a tema, piccoli impegni di gruppo, come quando prepariamo pacchi dono da offrire alle persone in difficoltà nel periodo Natalizio.

Aiuta persone in difficoltà che le  chiedono aiuto. Fa offerte sistematiche ad enti benefici, a missioni,  e talvolta   a sacerdoti per le loro attività caritative.

 

RELAZIONE MISSIONE SVOLTA NEL 2018 DA FONDAZIONE

Per illustrare meglio la missione della Fondazione Emmaus Dino Cusin, premettiamo ciò su cui non siamo impegnati e cioè l’ambito sanitario e socio-sanitario. Infatti seppur abbiamo edificato e ristrutturato immobili, la gestione dell’ospitalità è affidata ad Emmaus service s.r.l. che collabora strettamente con la Fondazione e offre questi immobili per scopi formativi, solidaristici, vacanze per soggiorni brevi a prezzi calmierati, affinché possano usufruirne i ceti popolari, i giovani, gli anziani.

 A proposito degli immobili, quanto esposto nella relazione 2017 viene ribadito, salvo alcune precisazioni:

Nel 2017 la Fondazione si è spogliata di buona parte dei suoi beni mobili per realizzare il complesso “Antica strada”: frutto del recupero conservativo di immobile storico protetto dai beni ambientali.

 Nel 2018 La Casa di spiritualità è stata completamente ristrutturata per ricavarne un Ostello per la gioventù. Anche per questa operazione la Fondazione si è deprivata di beni mobili di tipo finanziario.

Considerato che i beni mobili sono necessari alla Fondazione per esercitare alcune funzioni dettate dal suo Statuto, per pagare le spese relative alla gestione dell’intera attività (personale, manutenzioni straordinarie, arredi e corredi, tasse ecc.) , il Consiglio Direttivo ha stabilito di vendere alcuni appartamenti di “Antica strada” allo scopo di far rientrare una parte dei beni mobili utilizzati per migliorare le varie strutture e rimpinguare le casse della Fondazione.

Inoltre il Consiglio ha stabilito di dare indirizzo diverso alla palazzina a Maccagno costituita da 4 appartamenti privi di barriere architettoniche, in quanto in questi anni non abbiamo avuto richieste da parte di disabili autosufficienti e accompagnati. Pertanto,  chiusa la SCIA che era in essere,  questi appartamenti saranno offerti in affitto a frontalieri che cercano sovente alloggio nei pressi del confine italo-svizzero. Anche questi proventi verranno utilizzati con le finalità dettate dallo Statuto di Fondazione.

Siamo impegnati a coordinare le attività tra Fondazione Emmaus Dino Cusin, Emmaus Service s.r.l. e Associazione Emmaus di volontariato per tenere a posto i bilanci, pagare le spese, promuovere iniziative utili alla comunità. Mantenere tutto in sicurezza con una gestione oculata e accorta, supportata da uno studio di commercialisti e da un integerrimo revisore dei conti.

Possiamo ora inoltrarci a descrivere cosa abbiamo fatto con l’Associazione Emmaus/volontariato, per la Fondazione Emmaus.

Ambito educativo: abbiamo accolto gratuitamente, presso l’Ostello Casa Emmaus, n.  6 gruppi di giovani oratoriani accompagnati da educatore per seminari educativi.

Per la coesione sociale: abbiamo organizzato a Milano nello Spazio Polifunzionale Emmaus, la festa dell’uva. Hanno partecipato sia gli associati che molti simpatizzanti. Nel corso della giornata vi sono stati banchetti, una mostra fotografica, un laboratorio di acquerello, un momento teatrale,  giochi sul tema della vendemmia, tra cui provare a calpestare l’uva e a fare il vino. Abbiamo concluso con la cena comunitaria a soggetto “uva” con piatti preparati da alcuni partecipanti.

Ambito educativo/culturale:  abbiamo fatto un progetto, poi approvato dalla Regione Lombardia,  per  organizzare un laboratorio teatrale: dopo tante ricerche, siamo riusciti ad aggregare una ventina di giovani volontari che amano il musical e che, iscritti all’Associazione e coperti da Assicurazione,  si sono incontrati per l’addestramento molte volte,  nel corso dell’anno,  e si incontreranno ancora nel 2019. Abbiamo lavorato su un testo autoprodotto, utilizzando musiche del famoso West Side Story, ambientato a Milano nel presente, e lo  abbiamo  titolato “Suburban Story”. Abbiamo scelto e adattato questo testo, perché tratta delle criticità ancora presenti nelle periferie anche a Milano.  Si tratta di un’impresa di squadra fortemente socializzante ed educativa, per il fatto che ciascun partecipante deve arrivare a sentire la propria responsabilità,  rispetto a tutti gli altri componenti la compagnia, al fine di giungere a un risultato apprezzabile. Sono quindi necessarie: autodisciplina, partecipazione puntuale agli incontri, etica relazionale verso tutti, disponibilità ad approfondire il testo, esercitazione della memoria e a parlare con corretta dizione: il risultato sarà la promozione umana, con  il superamento della timidezza, l’apprendimento di varie tecniche (recitazione, ballo sportivo, canto e coreografie) e quel che conta, l’esercizio della volontà per arrivare a dei risultati. Abbiamo ingaggiato 2 collaboratori esterni all’Associazione molto bravi e disponibili,  che si occupano del coordinamento, la burocrazia, la regia. L’Associazione, per dare soddisfazione a questi suoi volontari, ha stabilito che il saggio finale del musical sarà messo in scena nel Teatro “De Sica”di  Peschiera Borromeo il 29 settembre 2019.

  

Promozione della cultura: poiché è nel nostro DNA occuparci e promuovere i giovani, da molti anni (almeno 10) seguiamo e promuoviamo un giovane talento  della musica  classica che risiede a Roma e che ha ora 22 anni. Diplomato sin da giovanissimo in violino, viola,  pianoforte, organo,  ha dimostrato sin da bambino un talento straordinario;  l’ Associazione Emmaus lo ha sostenuto, lo ha fatto conoscere a Milano dove il ragazzo ha presentato molti concerti.  Oggi è direttore d’orchestra e compositore, gode di grande successo nella città di Roma e anche in molte altre città d’Italia. Nel 2018 l’Associazione Emmaus ha organizzato a Maccagno un concerto di violino e a Milano presso la Palazzina Liberty, con il patrocinio del Comune Municipio 4, un altro applauditissimo concerto di classica per violino solo e pianoforte solo.

La Presidente di Associazione Emmaus non manca di elargire all’Associazione i fondi necessari per queste iniziative e anche per dare contributi a famiglie disagiate e a pensionati in difficoltà e dei quali l’Associazione conosce le realtà. 

Seguici su...

Copyright