Errore
  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    Forbidden

    Error 403

Fiducia nella famiglia

IL FOCOLARE (G.Pascoli)

Il poeta esprime così la serenità del focolare  domestico "non li scalda il fuoco, ma quel loro soave essere insieme"

RAPPORTI STABILI

Le famiglie di oggi si confrontano spesso con una grande varietà di situazioni,

 in un contesto culturale contrassegnato da legami "liquidi" e anche instabili

È possibile allora parlare di sentimenti durevoli, di rapporti stabili,

 nell'orizzonte del "per sempre"?

Si, se gli sposi fondano il loro amore nella fede in Gesù.

Lui può, come a Cana di Galilea, cambiare l’acqua in vino.

Lui può: perché sa fare nuove tutte le cose

Lui può: perché perdona le fragilità e dà agli sposi la capacità di perdonarsi

Lui può perché sostiene  chi si affida a Lui con  la forza del Suo Spirito.

IL PRIMATO DELLA REALZIONE

La famiglia non è realtà solamente privata perché è scuola di socialità, di
promozione umana, di solidarietà, evoca l’amicizia….agli smarriti di
cuore, a tutti coloro che hanno paura delle responsabilità, c’è da dire
“coraggio, canta e cammina, il vino migliore della gioia sta per venire!”
Gesù, nella sua migrazione terrena, passava di casa in casa: ciò dovrebbe
insegnare che la casa non è semplicemente una dimora per la propria
famiglia, ma luogo d’incontro con la comunità. Infatti la persona umana,
così come Dio l’ha voluta, è un essere sociale che, se non si confronta e
non condivide con altri questa responsabilità, non può crescere, non può
sviluppare le proprie doti, non partecipa alla costruzione del bene
comune. Coraggio anime distratte, siamo dei “salvati” e ci è chiesto di
vivere con libertà e profondità riscoprendoci figli e fratelli della medesima
famiglia di Dio.

LA FAMIGLIA:NECESSARIA PER RENDERE DOMESTICO IL MONDO

“Dio ha affidato alla famiglia non la cura di una intimità fine a sè stessa, bensì l’emozionante progetto di rendere domestico il mondo” “Essa decide l’abitabilità della terra, la trasmissione del sentimento della vita, i legami della memoria e della speranza” “La famiglia ci salva dagli attacchi….è la base per difendersi”

“…questa comunità umana (la famiglia) ha portata universale, è fondamentale, insostituibile, strategica per l’emancipazione dei popoli” “Questa alleanza (famigliare) deve ritornare a orientare la politica, l’economia, la convivenza civile” (Esortazioni di Papa Francesco)

Le sfide della famiglia

Le sfide che la famiglia oggi deve affrontare sono tante. Primariamente la famiglia ha bisogno di unità che si raggiunge  soprattutto   con la presenza  fisica delle persone fra loro.  Se la necessità di sopravvivenza, porta a lavorare  lontano un membro della famiglia….; se vengono accettati lunghi periodi di separazione  per motivi di carriera….;  se i figli vengono allontanati per frequentare scuole prestigiose….;  se la malattia costringe qualcuno della famiglia a lunghi ricoveri…., ebbene tutti questi se…hanno la conseguenza di produrre solitudine spirituale, assenza  reale dalla responsabilità rispetto ai membri della famiglia che ciascuno  ha inteso contribuire a costituire.Un secondo problema è l’individualismo di chi considera le relazioni una zavorra alla propria libertà. Questo individualismo che è poi egoismo, spinge le persone ad isolarsi: per esempio facendo a lungo  messaggi sui telefonini,  assentarsi  per  navigare in rete,  o andare a  vedere la tv in un altro locale per seguire  il programma preferito…

Un tempo non lontano,  i mariti uscivano per andare al bar a giocare con gli amici; oggi vi sono altre vie di fuga per  rifiutare di essere con l’altro, di condividere la vita, di far crescere la propria  famiglia che è una piccola importante comunità.

Ci sarebbe da invitare le famiglie ad “aggiungere un posto a tavola”, il posto che spetta a Dio, l’unico che può costruire e far crescere  l’amore e l’unità tra le persone.  

Seguici su...

Copyright